Menu Chiudi

CATALOGO

Vorrei capire, con i miei piccoli occhi mortali, come ci si vedrà dopo. Se ci fosse luce, sarebbe bellissimo.
Da queste parole di Aldo Moro nasce “Se ci fosse luce“, ricostruzione dei cinquantacinque giorni di una prigionia che ha stravolto l’Italia. Immergendosi nelle lettere e nel memoriale di Moro, Stefano Serri attraversa i fatti della Storia e le metamorfosi che avvengono nell’animo di un prigioniero, tra sete di giustizia e tentativi di perdono. Il libro è un piccolo diario dell’addio che, senza ignorare le spietate contraddizioni della politica, ammette la fragilità di ogni fede di fronte alla prova; “Se ci fosse luce” è anche un canto civile in cerca di eredi, un messaggio di speranza rivolto a chiunque legga queste pagine.

pag.58 – Isbn 978-88-68923-19-8

In copertina: foto di Alessandro Bonvini ©

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “SE CI FOSSE LUCE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stefano Serri (1980) è nato e vive in provincia di Modena.
Con Edizioni Montag ha pubblicato le poesie di Quaderno portoghese (Premio Solaris 2012).

Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0