Menu Chiudi

CATALOGO

In una sera d’inverno, un bonario signore di mezza età siede davanti alla tv, nella penombra del suo salotto. Rabbrividisce, si controlla la fronte e sentenzia: “È solo febbre”. Da quel momento inizia una scia di brutali omicidi, apparentemente senza movente e senza senso. L’appuntato Ferruccio e il carabiniere semplice Giuliani, saranno costretti loro malgrado a rivestire un ruolo cruciale e drammatico. Cosa spinge l’assassino a uccidere con impassibile freddezza? Chi è l’uomo in nero che segue l’assassino, quasi fosse lui stesso alla ricerca di qualcosa da recuperare? Guidato dal suo istinto e da una volontà incrollabile, toccherà all’appuntato Ferruccio trovare una risposta a queste e altre domande, attraversando il tunnel distorto di una periferia via via sempre più sinistra e spietata.

Pag.164 – Isbn 978-88-68925-15-4

Copertina: Vincenzo Lamolinara

1 recensione per È SOLO FEBBRE

  1. Lorenzo Ariozzi

    Un libro scritto benissimo e che coinvolge dall’inizio alla fine.
    I dialoghi sono meravigliosi ed alla fine di ogni capitolo c’è un cliffhanger talmente grande da spingerti a leggere il successivo (o a vedere il film di Stallone).
    Se la letteratura fosse tennis questo libro si chiamerebbe Federer.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marco Lamolinara è nato a Roseto degli Abruzzi.
Da sempre appassionato di scrittura, fin da giovane ha partecipato a concorsi letterari e di seguito, all’università, collaborato con collettivi di scrittura e il mondo delle riviste underground.
Consulente tecnico per importanti multinazionali, nel 2010 si classifica nella rosa dei finalisti del “Premio Teramo”, al 2015 al 2019 collabora con la community del Writer’s Dream, curando il Podcast, due raccolte di poesie e una di racconti.
Nel 2019 è vincitore del premio “Coop for words” nella sezione “Racconti dello scontrino”.

Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0