Menu Chiudi

CATALOGO

Una silloge intensa, che affronta tematiche tutte riconducibili all’interrogativo fondamentale dell’uomo: il perché (sia come causa sia come fine) della vita. L’autore inneggia alla bellezza della vita e al ringraziamento per quanto essa ci ha concesso, i temi passano inevitabilmente attraverso i molteplici aspetti della malattia, come affrontarla e combatterne le difficoltà – specie quando riguardano le persone a noi più care -, ma anche della gioia per la salute recuperata, del ricordo di chi ci ha amato fino a darci la vita, l’estasi per le meraviglie della Natura e dell’amore. Un viaggio nei versi che da sempre identificano l’uomo.

pag.50 – Isbn 978-88-68925-27-7

Copertina: Morguefile.com

1 recensione per LA MISSIONE MISTERIOSA DELLA VITA

  1. Liliana

    Una silloge intensa e toccante, finanche a volte struggente, che affronta alcuni – forse i più importanti – sentimenti della vita dell’uomo.
    Pur se da un’angolazione prettamente personale, dalla quale esprime in modo chiarissimo – mettendoli a nudo – i moti della sua anima, tuttavia l’autore tocca sentimenti che permeano la vita di ognuno di noi e interrogano il modo con il quale ciascuno li affronta.
    Dalla gioia e voglia di vivere in profondo rapporto e sintonia con la natura, al bisogno – avvertito quasi con impellenza – di chiedersi se e quali segni del proprio passaggio terreno sia stato capace di seminare per lasciare di sé oltre se stesso; dal commosso ricordo dei propri cari defunti, al pensiero della vita oltre la morte vissuto con umana paura ma anche con le speranze dettate dalla propria fede; dal timore angoscioso della malattia, al suo moltiplicarsi esponenzialmente quando a esserne colpita sia una persona cara, ed alla ritrovata serenità grazie alla positiva conclusione di questa esperienza.
    I sentimenti, dunque, che scandiscono la vita di ogni essere umano, percorsi attraverso l’arte che (forse) meglio di ogni altra può toccare le corde della sua anima: la poesia.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corrado Dell’Oglio, palermitano, avvocato, vive a Torino dove, dopo una decina di anni nella Pubblica Amministrazione, è stato Professore di Materie Giuridiche in un Istituto Superiore Statale fino al 2018, anno del suo pensionamento.
Ha ottenuto numerosi riconoscimenti e premi (con pubblicazione in antologie collettive), tra i quali il Premio Vittorio Alfieri, Premio Mario Soldati, Premio Piemonte Letteratura e il Premio Versi d’Autore.
In particolare, dal Centro Studi Cultura e Società di Torino, per Piemont ch’a scriv e le sue Tradizioni, ha ottenuto il 1° Premio assoluto con la poesia inedita L’Augusta dei Taurini, dedicata al capoluogo piemontese.

Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0