Menu Chiudi

GIANPIERO SCALIA SI AGGIUDICA IL PREMIO MONTAG PER LA NARRATIVA

Siamo giunti all’epilogo della seconda edizione del Premio Letterario Internazionale “Montag”, sezione narrativa.

Oltre 200 opere giunte in redazione, tra romanzi e antologie di racconti, hanno gratificato il nostro desiderio di voler promuovere un premio che rappresentasse una concreta possibilità di pubblicazione. Un numero ragguardevole, che se da un lato ci ha costretti ad affrontare un’importante mole di lavoro, dall’altro ha rappresentato la migliore ricompensa per chi, come noi, ha ancora voglia di scommettere su autori e autrici in un mondo editoriale come quello italiano, complesso e difficile da scalare.

CLASSIFICA FINALE:

Opera prima classificata: “Mizzy, ovvero Il Vecchio Costillo e la miniera”, di Gianpietro Scalia.

2 – “I fiori sono righe rosse e bianche”, di Raffaele Valentini

3 – “Sorridi”, di Irene Barbagallo

4 – “Il diario di Leroy Dabrowsky”, di Mirko Genovese

5 – “L’attesa”, di Umberto Chiri

Il romanzo di Gianpiero Scalia quindi si aggiudica la vetta nella classifica finale. Una storia di lotta, di sofferenza, ambientata nelle miniere e che vede protagonisti realistici e profondamente empatici, capaci di regalare al lettore una storia aspra e ruvida e che siamo sicuri piacerà per la sua intensità.

Un grazie di cuore a chi ha creduto in questo progetto, sostenendolo con la vivida testimonianza di storie, avventure e visioni.

Non smettete di scrivere e leggere.

Appuntamento alla prossima edizione.

La Redazione

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0