Menu Chiudi

CATALOGO

Una grave carestia costringe il giovane Pietro Massili, secondogenito di un povero mugnaio, ad abbandonare gli studi per seguire il fratello Giacomo nella lugubre miniera della Bocca dell’Orco. Al ragazzo verrà imposto di dimenticare la propria umanità e le proprie fragilità, ma soprattutto scoprirà un vasto bestiario umano, figure alienate e represse che pur di non scoprirsi infelici si abbandonano ai piaceri dell’ubriachezza. Al crepuscolo, gli operai si ritrovano nella Locanda del Farmaco per fruire dei gettoni che Dolosso, il loro magnanimo padrone, fornisce loro perché ricevano gratuitamente da bere. Pochi fra gli operai capiranno come la lotta per la libertà sarà aspra e richiederà grandi sacrifici.

pag.254 – Isbn 978-88-68924-28-7

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “LA LOCANDA DEL FARMACO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Agnese Tonetto nasce e vive nel veneziano; sin dall’infanzia si dedica alla scrittura di racconti.
Frequenta il liceo classico, dove conosce la filosofia e se ne appassiona.
La Locanda del Farmaco è il suo primo romanzo, nel quale implicitamente esprime una profonda preoccupazione per la società contemporanea, liberista e competitiva, e auspica un recupero dei valori umanistici, nonché un superamento dell’odierno edonismo infelice.

Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0