Menu Chiudi

CATALOGO

Un saggio che propone una visione diversa e critica del nostro modello sociale dalla Grecia classica in poi, centrando l’attenzione sul recupero della vera essenza dell’uomo a discapito delle convenzioni sociali che lo imprigionano. Il lavoro, la famiglia e la religione sono i pilastri principali sui quali la società borghese è stata costruita ed è cresciuta. La tesi dell’autore è che queste colonne portanti siano costituite da tre princìpi morali: il senso del dovere che determina la necessità del lavoro, la fedeltà e il senso della responsabilità che sono alla base della famiglia e il senso di colpa che è il principio a fondamento della religione. L’obiettivo è dimostrare in maniera sintetica come tali princìpi morali costituiscano da secoli un inganno per il genere umano, poiché necessari all’equilibrio e alla sicurezza di una società disuguale che ha sempre portato vantaggi e benessere solo a pochi, generando un effetto domino e vincolando l’individuo nell’espressione delle sue libertà naturali.

pag.53 – Isbn 978-88-68922-72-6

In copertina: “Domino” Freerangestock ©

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “IL GRANDE INGANNO (Manifesto di critica della società borghese)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Michele Farruggio, siciliano di famiglia, vive attualmente tra Brescia e Firenze.
Laureato in Scienze Politiche, al momento fa il manager d’azienda, ma è stato anche insegnante nelle scuole superiori.
Da diversi anni si diletta a fare teatro, scrive racconti e poesie e ha pubblicato con la casa editrice Montag anche il romanzo “Inma“.
È appassionato di psicologia e sociologia.

Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0